18.06.2020

INQUINAMENTO INDOOR: LE CAUSE

QUALI RISCHI CORRIAMO TRA LE NOSTRE MURA DI CASA?

La formaldeide evapora a temperatura ambiente e la sua elevata solubilità nell'acqua può comportare un rapido assorbimento nel nostro sistema respiratorio e gastrointestinale, fino alla possibilità di ossidarsi formando altri composti organici dannosi per il nostro organismo.


inquinamento indoor le cause san marco group
 


LE PROBLEMATICHE

L'inalazione di questa sostanza può causare effetti a breve e lungo termine alla nostra salute. Tra quelli collegati alle mucose troviamo: irritazione oculare, nasale e a carico della gola, lacrimazione, starnuti, tosse, oppressione toracica e, in presenza di concentrazioni più elevate, edema polmonare.

Tra gli effetti allergizzanti si possono verificare dermatiti allergiche da contatto fino all’asma bronchiale. Le persone con patologie oculari, respiratorie o allergiche e quelle con asma sono potenzialmente più suscettibili all’azione irritante; lo stesso vale anche per bambini e anziani.

Inoltre, dal 1º gennaio 2016, la formaldeide è passata dalla classificazione di "sospettato di provocare il cancro" a "può provocare il cancro". 

 

COSA DICE LA LEGGE

Per tale ragione il livello di concentrazione dovrebbe essere il più basso possibile, perciò l’OMS ha deciso di fissarne un valore guida pari a 0,1 mg/m3 (media su 30 minuti). Nelle abitazioni i livelli sono generalmente compresi tra 0,01 e 0,05 mg/m3, tranne che in case prefabbricate, dopo interventi edilizi e in locali con recente posa di mobili in truciolato, parquet o moquette, dove la concentrazione diventa maggiore.

Sildomus Sana, un prodotto specifico per ridurre questo problema, cattura e trasforma la formaldeide presente negli ambienti in composti stabili ed innocui.
​​​​​​​

inquinamento indoor le cause san marco group

Indietro
Condividi