Un palazzo da vivere dentro e fuori le mura di casa

Quando si sceglie una casa l’impatto esterno fa la differenza anche se si tratta di un condominio. La facciata di un palazzo non può essere da meno rispetto al suo interno.

Ecco allora che la tinteggiatura fa la differenza. Certo, le superfici sono ampie, ma esistono idropitture di qualità con una resa elevata che permettono di ottenere dei ottimi risultati con meno prodotto. E per far in modo che la tinteggiatura rimanga bella a lungo la caratteristica da ricercare nel prodotto è certamente la resistenza agli agenti atmosferici. Le formulazioni al quarzo, grazie alle proprietà idrorepellenti, resistono alla pioggia e agli sbalzi termici mantenendosi inalterate a lungo e riducendo gli interventi di manutenzione, una bella comodità. 

E se l’aspetto estetico conta anche se visto ‘da fuori’, via libera a finiture e rivestimenti decorativi pensati proprio per abbellire gli esterni con quel qualcosa in più, ma senza rinunciare alla funzionalità. Ne sono un esempio quelli a base di calce, adatti anche a per edifici di particolare pregio artistico sono a prova di intemperie e sole a picco.

In presenza di fenomeni vegetativi come muffe, alghe o muschio, frequenti ad esempio su murature esposte a nord, sarà indispensabile ricorrere a prodotti in grado di detergere, sanificare e proteggere le superfici. Più una soluzione sarà completa più durevole sarà il suo effetto nel tempo.

Se sono presenti murature e manufatti in pietra o con laterizi a vista, applicare trattamenti idrorepellenti, come quelli silossanici, evita la formazione di antiestetiche chiazze bianche che si creano per effetto dell’umidità. La pioggia è spesso un problema, ma anche i raggi solari possono rappresentare un acerrimo nemico, per questo, su elementi in legno, è necessario optare per soluzioni particolarmente resistenti che non sfogliano, riducendo così il ricorso a frequenti interventi di manutenzione. Esistono prodotti formulati appositamente per tollerare condizioni climatiche severe, come quelle tipiche degli ambienti marini.

All’esterno non è raro trovare elementi come cancelli, ringhiere, portoni, portoncini, tutte superfici che richiedono cura e attenzione continua. Va da sé che devono essere trattate con prodotti appositamente pensati allo scopo. Nel caso del metallo, sarà indispensabile avere a portata di mano soluzioni antiruggine per evitare fenomeni corrosivi. A seconda della situazione, si potrà optare per applicazioni una tantum oppure veri e propri sistemi antiruggine composti da più prodotti cha agiscono in sinergia per un’azione d’urto completa. Per le elementi in rame (come grondaie, tettoie, tubi o lastre), soggette a ossidazione esistono soluzioni ideate proprio per proteggere il rame e le vicine murature che potrebbero imbrattarsi.

Difficile immaginare un edificio in ordine se la facciata esterna non lo è. Averne cura non è banale, ma, per fortuna, esiste una risposta ad ogni domanda.

Scopri i prodotti per esterni